Il Padrino

Oggi andremo a presentarvi un nuovo gioco da tavolo chiamato Il Padrino.

Il Padrino può essere giocato da 2 a 5 giocatori ed è ambientato nella New York degli anni 50. Ogni giocatore vestirà i panni di una delle più grandi famiglie mafiose dell'epoca cercando di padroneggiare sulle altre.

Il Padrino: come si presenta il gioco

Appena si apre la scatola ci si accorge fin da subito che il gioco ha una ottima qualità. Spiccano subito le miniature delle varie casate e, subito sotto, le valigette in metallo che serviranno a contenere il proprio denaro durante le partite.

La plancia di gioco è molto ben dettagliata e dopo una piccola analisi si nota che il gioco è molto strategico ma non difficoltoso. Infine ci sono le carte denaro, lavoro, denaro sporco ecc.

 

 

Il padrino: Preparazione

La preparazione della plancia di gioco richiede circa una decina di minuti per esser preparata e dopo aver dato una buona letta al regolamento si può iniziar a giocare.

Il Padrino: Come si gioca

Il padrino è suddiviso in Quattro Atti, che rappresentano i round di gioco.

Ogni atto ha cinque Fasi:

  1. Apertura di una Nuova Attività: i giocatori aggiungono una tessera Attività a una casella Attività vuota sulla plancia di gioco.
  2. Affari di Famiglia: Posizionamento dei picciotti e dei membri della famiglia controllata sul tabellone, completamento dei lavori, estorsione dalle varie attività commerciali sulla plancia e riciclaggio del denaro. Ognuna di queste azioni può essere fatta in qualsiasi ordine.
  3. Guerre TerritorialiCalcolo della influenza che ha una famiglia su un determinato distretto
  4. Bustarelle: Utilizzo del denaro riciclato per corrompere la polizia, il sindaco o altre figure di rilievo di New York: le miniature relative potranno essere utilizzate negli atti successivi dando vari benefici ai fruitori.
  5. Tributo al Don: Ognuno scarta carte in base all'atto in quale si sta giocando

Lo scopo del gioco è arrivare a riciclare più denaro possibile. La famiglia con più denaro vincerà la partita!

 

Il Padrino: Considerazioni sul gioco

Il gioco non è molto complesso e fin da subito si capiscono bene le varie meccaniche, l'unico problema che si nota alla prima partita, essendo un gioco di strategia, è la difficoltà nel capire come muoversi per poter accumulare più denaro riciclato possibile. Il gioco ha una elevata rigiocabilità che lo rende avvincente per molto tempo dando la possibilità di provare strategie diverse nelle varie partite. Ad esempio un fattore a rendere il gioco sempre diverso è il posizionamento delle attività nella fase "Apertura di una Nuova Attività", infatti esse sono posizionate casualmente ed a ogni partita cambiano. Oltre a questo il tema del gioco è stato curato molto bene anche nei dettagli, come ad esempio il segnalino che contraddistingue il primo giocatore è rappresentato da una testa di cavallo mozzata oppure alcuni lavori portano il nome " ...che non potrà rifiutare!"

Una cosa buona del gioco è che il fattore "casualità" è limitato solamente alla fase "Apertura di una Nuova Attività" e non influenza lo svolgimento del gioco. Infatti Il padrino non presenta dadi o cose simili e lascia la vittoria a chi avrà adottato la migliore strategia.

In conclusione è un gioco piacevole che vi farà divertire per molto tempo, con una grafica accattivante ed un gameplay vario e strategico.

Il Padrino: Pregi

  • Miniature di alta qualità e molto materiale nella scatola
  • Tematica trattata molto bene
  • Gioco abbastanza semplice da capire
  • Un ottimo gioco se vi piace il "tutti contro tutti"

Il Padrino: Difetti

  • Poco apprezzato da chi ama i collaborativi
  • La presenza di miniature ha forse inciso sul prezzo finale della scatola

Il Padrino: Contenuto della Scatola:

  • 214 Carte mis. 64 X 89 mm
  • 36 Miniature Dettagliate con Base Colorata
  • 45 Gettoni di Controllo in Plastica
  • 5 Valigette di Metallo
  • 12 Tessere Attività di cartone spesso
  • 1 Tabellone
  • 1 Regolamento

By Alex

 

I commenti sono chiusi